Luminarie Salerno, Luci d'Artista Salerno

Salerno Luci D’Artista: Presepe di Sabbia dal 2 dicembre 2019 al 12 gennaio 2020 [INFO COSTI E ORARIO]

Torna la mostra il Presepe di Sabbia- Alternativity, la mostra giunta alla IV edizione organizzata dalla Compagnia della Sabbia e patrocinata dal Comune di Salerno, che si terrà dal 2 dicembre al 12 gennaio 2020 in via Alvarez, tra il Teatro Pasolini e la spiaggia di Santa Teresa, tra l’odore di salsedine e all’ombra del Crescent. “Presepe Campano del ‘700”, il titolo dell’evento che, di fatto, è divenuto uno degli eventi più attesi del cartellone di iniziative parallele alle Luci d’Artista.

Aaron Ojeda (Spagna), Jennifer Padrón (Spagna), Vadim Bandarets (Bielorussia) e Paulo Quaresma (Portogallo): i quattro scultori – tra i migliori a livello internazionale – che dal 27 novembre hanno raggiunto Salerno dai loro Paesi di origine e si aggirano nella tendostruttura appositamente allestita vicino all’arenile di Santa Teresa. Scalpelli e getti d’acqua alla mano, fanno quello che più amano fare: scolpire la sabbia, liberando da tre enormi blocchi di sabbia compressa le loro giganti figure. Gli artisti quest’anno celebrano la natività di Cristo ispirandosi al presepe settecentesco campano. Un viaggio verso le radici di quest’arte intessuto di aneddoti legati ai Borboni, alla storia di una Napoli che fu e, soprattutto, all’emozionalità della tradizione meridionale.

La sabbia si intreccia alla tradizione del Natale campano: Gli artisti forniranno un’interpretazione personale al tema scelto, omaggio all’arte presepiale settecentesca e ai suoi personaggi principali per regalare al suo pubblico un incontro con le radici di questa festività. La mostra abbandona, così, le tematiche legate all’attualità – temi affrontati nelle passate edizioni, come l’immigrazione e la salvaguardia dell’ambiente – per dedicarsi alla storia.

Un passo verso questa direzione più “accademica” fu compiuto lo scorso anno, quando il direttore artistico Spena ebbe l’intuizione di celebrare il Medioevo e la Scuola Medica Salernitana, ringraziando l’affetto che la città di Salerno ha sempre mostrato nei confronti di questo particolare contenitore di arte e cultura. Restando, però, su questa linea di omaggio alla città ospitante, gli scultori inseriranno nel presepe elementi distintivi cittadini, come il Castello di Arechi e lo stile architettonico di alcune dimore storiche.

“L’idea iniziale di questo evento era di coniugare l’arte della scultura della sabbia, molto diffusa e apprezzata all’estero, con tematiche importanti. Ci ho tenuto a conferire uno status di denuncia etico-sociale alle prime edizioni, perché il momento della fruizione artistica ispirasse una riflessione più profonda, anticamera culturale del cambiamento. Ma già dall’anno scorso ho avviato un avvicinamento alla storia, dedicando a Salerno una speciale edizione legata alla sua identità e alla Scuola Medica Salernitana. Quest’anno, seguendo la strada della storia, siamo approdati all’animo vero del Natale: il presepe. Quello originale, il nostro, il campano. Quello di Eduardo. Quello di San Gregorio Armeno, luogo in cui il popolo incontra la devozione e la tradizione. Sono dell’avviso che la cultura italiana, soprattutto meridionale, vada sempre protetta e valorizzata: il vero tesoro del futuro è il nostro passato”: così Domenico Spena, direttore artistico e ideatore dell’evento.

Novità: Partendo da tre enormi blocchi di sabbia compatta, gli artisti daranno vita ad un’unica scultura in cui si muoveranno i personaggi. Si tratta di una nuova tecnica scultorea già nota in altre parti del mondo. Il risultato non è più una sequenza di singole statue collegate solo idealmente tra loro, ma un solo racconto scritto dalla personale sensibilità artistica di diversi scultori.

Materiale da record per Salerno: I blocchi di sabbia rappresentano per Salerno un vero record considerate le 140 tonnellate di sabbia, i 15 metri lineari di lunghezza complessiva dei blocchi e i 3,80 metri di altezza.

Info utili

Orari di visita

Dal lunedì al venerdì: 10.00-13:00 / 15:00-20:30

Sabato: 9.30-13.00/ 15.00-22-30

Domenica: 9.30-13.00/ 15.00-21.30

Ingresso: adulti 2,50 € / bambini 1 € / gratuito per bambini fino a 5 anni di età

GLI ARTISTI

PAULO QUARESMA
Il portoghese Paulo Quaresma, classe ‘72, inizia a studiare arte nel 1994 come apprendista nella famosa “bottega d’arte” del pittore e scultore Jorge Vidal. Nel 2010 si laurea in Arte Figurativa, all’Università dell’Algarve. Molto conosciuto e apprezzato nell’ambiente del teatro, dove ha maturato anche esperienze di attore. Passione quella della scena che, da alcuni anni, l’ha portato a sperimentare il campo della scenografia teatrale e cinematografica. Promuove workshops di scultura in marmo e sabbia per trasmettere a terzi la sua grande passione. Ha realizzato le sue opere nei migliori festival internazionali.

AARON OJEDA
Fa, ormai, parte della famiglia della Compagnia della Sabbia a tutti gli effetti lo spagnolo Aaron Ojeda, ha partecipato alle ultime due edizioni dell’evento per le sue grandi doti di scultore talentuoso e fantasioso. Nato e cresciuto alle isole Canarie a Las Palmas dove esiste una importante tradizione pluridecennale di sculture di sabbia si appassiona immediatamente a questa particolare forma d’arte, seguendo una vena familiare che vede scultori affermati anche due cugini ed una nipote dedicarsi al particolare settore. Dopo gli studi superiori, vola a Praga nella Repubblica Ceca per frequentare la scuola d’arte SUPS dove si perfeziona completando il suo ciclo di studi artistici. Ama la scultura surreale e vanta oltre 15 anni di esperienza con la sabbia. Aaron quest’anno non sarà solo….

JENNIFER PADRòN
È la dolce metà di Aaron Ojeda, al quale lo lega sia il matrimonio sia la grande passione per la scultura. È la spatola rosa dell’edizione 2019 del Presepe di Sabbia. Jennifer Padrón, originaria della piccola isola di El Hierro (Isole Canarie, Spagna), fin da piccola ha mostrato curiosità per le arti plastiche, intagliando il legno nella falegnameria di suo padre. Nell’arco della sua carriera di artista ha sperimentato molteplici materiali concentrandosi soprattutto sulla duttilità dell’argilla e sulla sabbia. Materiali questi per i quali ha sviluppato uno speciale interesse per il suo fascino effimero e il suo potenziale per l’educazione artistica. Da quasi cinque anni, affianca Aaron in vari festival internazionali, con scalpello alla mano.

VADIM BANDARETS
È un vero e proprio cavallo di razza della sabbia, Vadim Bandarets. Nato nella città bielorussa di Soligorsk, vive a Mosca dove si concentra la sua fortuna artistica. Il suo talento, infatti, è stato riconosciuto in diverse occasioni. Si è formato all’Accademia statale delle arti e tecnologia di Mosca, vincendo, nel 2009, la borsa di studio Kerbel, per poi essere insignito dalla Fondazione per l’assistenza degli scultori russi con il titolo di “Scultore” e dall’Accademia delle arti di Russia con il premio “YU. G. Orekhov”. Nel 2010 è stato premiato dall’Accademia delle arti di Russia con la medaglia d’oro come eccellenza accademica. Dal 2012 è membro dell’Unione degli artisti di Mosca. Sono tantissime le mostre dedicate alle sculture di sabbia a cui ha preso parte o che ha organizzato: 2010 Mostra delle sculture di sabbia dedicate alla storia della Russia, Collina di Polonnaya Mosca; 2011 Mostra dei miti e leggende di sabbia. Mosca Sokolniki; 2012 Mostra di sculture di sabbia dedicate all’ Italia, Mosca; 2013 Partecipazione al campionato di sculture di sabbia. Mosca; 2013 Mostra della Sabbia a Penza; 2013 partecipazione alla Coppa di Mosca per le sculture di sabbia; 2014 Mostra delle sculture di sabbia Kinomir, Mosca; 2014 mostra Leggende e miti della terra di Penza; 2015 Creazione di sculture a Mosca, nell’ambito del festival della sabbia dedicato all’anno della letteratura in Russia; 2015 progetto “Sands of History” in Penza; 2015 mostra di sculture nella città di Anapa; 2015 competizione All-Russian sculture di ghiaccio a Mosca nel parco Sokolniki; 2016 IX campionato mondiale di sculture di sabbia, Mosca. Nomination per il premio “Scultura più impegnativa” con la scultura “Il mistero dell’oceano; 2016 progetto Sabbia Culture del Mondo. Mosca. Parco Sokolniki; 2016 Festival sculture di sabbia in India. Spiaggia Bhubaneshwar Puri; 2017 Secondo posto alla V coppa internazionale sculture di ghiaccio, Perm; 2017 X Campionato Mondiale di sculture di sabbia a Mosca; 2017 Direttore artistico di un progetto dedicato al Giorno della Turchia in Russia. Mosca; 2017 Festival sculture di sabbia. Finlandia; 2018 progetto sculture di sabbia dedicato alle vacanze di Natale. Rimini. Italia; 2018 progetto sabbia nel Padiglione Africa. Mosca; 2019 Organizzazione e direzione artistica del festival di sculture di sabbia a Minsk “L’età dei miti. Spiriti e Divnità della Bielorussia; 2019 Mostra permanente del festival “Città della Sabbia” in Portogallo, Lagoa; 2019 Campionato internazionale di sculture di sabbia Neptune Festival, Virginia; 2016-2019 creazione annuale della mostra “Ice Moscow” sulla collina Poklonnaya.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google+ Condividi su Pinterest

PRENOTA LA TUA VACANZA!

Booking.com

PRENOTA BUS SALERNO

Flixbus Salerno
NOTIZIE SULLE LUCI D'ARTISTA

Salerno: accensione Luci D’Artista in Piazza Caduta di Brescia [VIDEO]

Questa sera 07 dicembre 2019 inaugurate le Luci D’Artista 2019/2020 in Piazza Caduti di Brescia in Pastena di Salerno.

Inserito il 07/12/2019
 

Salerno: inaugurato l’Albero di Natale in Piazza Portanova [VIDEO ACCENSIONE]

Inaugurato questa sera 07 dicembre 219 l’Albero di Natale in Piazza Portanova a Salerno.

Inserito il 07/12/2019
 

Salerno Luci D’Artista 2019/2020: accensione Albero di Natale in Piazza Portanova [VIDEO]

Questa sera a Salerno in Piazza Portanova l’accensione dell’Albero di Natale in Piazza Portanova alle ore 17:00. Nei prossimi giorni una piccola installazione di Botteghe Artigianali in Piazza Sant’Agostino, a dichiaralo ai microfoni di Salernonotizie il sindaco di Salerno Vincenzo… Leggi tutto

Inserito il 07/12/2019